Flash-Mob sull’inquinamento luminoso

Potremmo riveder le stelle anche senza uscire. A volte basta un balcone, una finestra sull’universo.

Primo Flash-mob italiano di citizen science sull’inquinamento luminoso. Appuntamento alle 21.00 sui balconi fino a mercoledì 25 marzo.

Non è un coronavirus ad impedircelo bensì la stessa causa originaria: il comportamento incosciente dell’uomo nei confronti dell’ambiente. Tutto nasce alla luce delle stelle ed è giusto che continui a viverci: piante e animali, tra i quali noi.

“Le persone delle generazioni future hanno diritto a una Terra indenne e non contaminata, includendo il diritto a un cielo puro” UNESCO, Dichiarazione Universale dei Diritti delle Generazioni Future

L’inquinamento luminoso è particolarmente dannoso perché paradossalmente meno evidente, per quanto fatto di luce: siamo culturalmente abituati a vedere nello spreco e nel consumo energetico esclusivamente un piacere, un lusso di cui soltanto rallegrarsi. E, allo stesso modo, non c’è caso di uguale cecità, visto quanto eliminando l’enorme abuso ne guadagneremmo in soldi, bellezza e salute.

Abbiamo una benda giallognola avanti gli occhi, spostiamola e torniamo a vedere cosa c’è oltre!

In questi giorni, per sensibilizzare alla questione, il CNR ha promosso un flash-mob molto originale: affacciarsi tutti per misurare l’inquinamento luminoso in modo da essere parte attiva nella ricerca scientifica che studia e, ci si augura, limiti il problema.

Per fare questo, occorre scaricare un’app, disponibile sia per sistema operativo Android che per iOS, avviarla e rivolgere lo schermo del telefonino verso la fonte luminosa più forte che vediamo dalla finestra o dal balcone, segnare i dati misurati (magari facendo uno screenshot) per poi inviarli attraverso un semplice form. Tutto è guidato e spiegato su questa pagina: https://sites.google.com/view/scienzasulbalcone

Mi occupo dell’inquinamento luminoso da anni, in buona compagnia, grazie al Gruppo Astrofili Beneventani ed ora anche all’interessamento di Civico22, ma siamo ancora pochi, pur se per una battaglia che dovrebbe essere facilissima da far comprendere e da vincere, e anche un’iniziativa come questa può aiutare: facciamo che la crisi (κρίσις, che forza cioè ad una decisione, ad una scelta) di questi giorni porti ad un’umanità migliore!

Tutte le istruzioni per partecipare sono disponibili all’indirizzo: https://www.cnr.it/it/scienzasulbalcone

Yuri Di Gioia, Laboratorio n. 1, Sviluppo economico, Economia Circolare, Ecologia.

Share This